una VMC abbinata alle tue finestre in pvc è il segreto per vivere più sani.

l’aria che respiriamo dentro le nostre case è sempre più sporca di quella esterna,

perché è la stessa aria ma con l’aggiunta di tutte le reazioni chimiche dovute alle nostre operazioni quotidiane:

ti basta pensare alla pulizia dei pavimenti con detergenti, il cucinare e tante altre cose comuni.

inoltre con la semplice respirazione saturiamo l’aria di CO2, il che può essere causa di sonnolenza, mal di testa, fino ad arrivare a situazioni un pelo più gravi.

una soluzione può essere il ricambio d’aria effettuato manualmente con l’apertura delle finestre,

ma ha degli svantaggi sostanziali:

  • il ricambio d’aria non è controllato per cui magari non è sufficiente
  • hai una grossa dispersione di calore che ti porta più consumi per scaldare l’ambiente
  • l’aria esterna può essere inquinata in base alla città dove vivi
  • ti esponi a rumori molesti se vivi in zone rumorose

la soluzione ideale si trova nelle moderne VMC con recupero di calore.

cosa è una VMC?

una VMC (ventilazione meccanica controllata) con recupero di calore,

è un macchinario che viene installato all’interno delle casa in prossimità delle finestre e non fa altro che scambiare l’aria interna con quella esterna.

nel ciclo di questa operazione di cambio aria, l’aria passa attraverso uno scambiatore di calore.

il ciclo di lavoro di una VMC

con le VMC più prestanti si può arrivare a un’efficienza del 90%:

se abbiamo all’interno 20° , l’aria lavorata e pulita dalla vmc verrà restituita a 18°,

cioè il 90% della temperatura iniziale.

inoltre questa macchina è dotato di filtri, per cui durante lo scambio l’aria viene filtrata e arriva pulita.

la VMC viene spesso utilizzata per evitare formazioni di muffa, umidità e condensa dentro l’abitazione,

ma in realtà questo è solo un effetto collaterale di tutto il processo di lavoro, ma non è la funzione primaria.

la funzione specifica per questo tipo di problema è data dal deumidificatore, ma esso ha lo svantaggio di avere costi di esercizio molto più alti che ci ritroveremo in bolletta.

a differenza del deumidificatore, la VMC consuma molto poco perché le ventole che usa per scambiare l’aria sono simili a quelle che raffreddano i PC,

sono silenziosissime e consumano poca energia elettrica;

Come riesce una ventilazione meccanica controllata a evitare la muffa?

come già detto prima, la VMC evita formazione di muffa, condensa e umidità, ma non è la sua funzione primaria.

ma il risultato ottenuto a cosa è dovuto?

l’effetto è dovuto al fatto che il macchinario lavora molto più d’inverno, periodo in cui la temperatura interna è sempre più alta di quella esterna.

l’aria è un contenitore che si espande o si contrae a seconda della temperatura, insomma cambia le sue dimensioni.

quindi dentro casa avrò un contenitore più grande e avrò sempre più umidità rispetto a fuori;

essendo sempre l’umidità reale più alta dentro casa,

quando prendo quella esterna meno umida ne alzo la temperatura con la VMC, essa si espande adattandosi all’aria interna ma abbassa l’umidità relativa totale della stanza.

Aria pulita dentro casa

questa è sicuramente la funziona più importante della VMC: la purificazione dell’aria,

perché con un buon prodotto posso avere aria più pulita da respirare.

oltre che più pulita sarà anche più ossigenata, tutti elementi positivi rispetto alla situazione descritta a inizio articolo.

e quando passiamo 7/8 ore o anche di più (molte di più durante il periodo CoVid. nda) è molto importante vivere con un’aria pulita e ossigenata per bene.

con un’aria inquinata siamo a rischio salute, si abbassano le difese immunitarie, e tante altre conseguenze;

con aria pulita e ben ossigenata tutto il nostro organismo sarà più efficiente,

il cervello sarà più attivo, eviteremo dei tremendi mal di testa di cui magari non conosciamo la causa, e che son dovuti proprio ad un’aria non salubre.

ricapitoliamo i vantaggi della VMC

riassumendo i paragrafi precedenti quindi ti ho evidenziato come la VMC è importante per:

  • il controllo della temperatura dell’aria;
  • non disperdere il calore che è già nell’aria e che ho pagato come consumi, e che aprendo le finestre sprecherei;
  • evitare il rischio di formazione di condensa e muffa dentro casa (ricorda che se la tua casa è molto isolata aumenta questo rischio se non si aprono le finestre)
  • avere aria ben ossigenata e pulita dentro casa

quale può essere un buon impianto di VMC?

il mio consiglio principale è di orientarsi su macchine che lavorino in autonomia,

quindi devono essere dotate di sensore igrometrico (per misura l’umidità) e ancora meglio se hanno un sensore per rilevare la quantità di CO2 nell’aria.

le macchine più idonee hanno entrambi i sensori, ma assicuratevi che abbia almeno uno dei due,

meglio se entrambi;

l’impianto può essere centralizzato o può essere a macchina singola;

nel primo caso dovrò tenere a mente che oltre il costo macchina, dovrò sostenere anche il costo di canalizzazione del soffitto, per portare l’impianto nelle varie stanze (abbastanza oneroso);

nel secondo caso avrò meno spese di impianto e per la macchina, ma dovrò montarne una in ogni stanza necessaria;

un esempio di VMC puntuale ce lo dà climapac http://www.climapac.it

le stanze più importanti sono camere da letto , perché ci dormiamo, salotto perché anche lì ci passiamo molto tempo;

per ultima viene la cucina, che è molto importante, ma solitamente in cucina c’è già la cappa che, se fatta bene, farà già un lavoro importante;

in ogni caso in cucina, si formano gli odori solitamente più forti, di conseguenza apriremo le finestre, perché non esiste nessun sistema di areazione che risolva meglio.

la vmc può essere invisibile all’interno del controtelaio

spero questo articolo ti sia stato utile e ti abbia chiarito meglio le idee,

se stai cercando delle nuove finestre o se devi semplicemente sostituirle, prendi in considerazione di montare una VMC,

chiedi una consulenza ad un esperto, con un sistema già testato come

il sistema FINESTRASUMISURA, inviaci a una mail a consulenza@finestrasumisura.it